a cura di Luca Fumagalli

Ufficiale durante il regno della regina Vittoria, protagonista delle guerre coloniali in Africa, Primo Ammiraglio della marina nella Grande Guerra, parlamentare e leader del Partito Conservatore inglese, primo ministro per due volte, premio Nobel per la letteratura: Winston Churchill è uno dei protagonisti assoluti del XX secolo. Nel momento più duro della Seconda Guerra Mondiale, seppe trovare il coraggio di rompere ogni trattativa con la Germania nazista e di presentarsi davanti al popolo britannico per convincerlo della necessità di resistere combattendo. La sua parabola biografica è raccontata da Frank Brennand – già autore di un saggio su Oscar Wilde – in un libro frizzante e arguto, magistralmente confezionato, il cui unico difetto sta forse nell’eccessiva riverenza che l’autore mostra nei confronti del suo soggetto, al limite della venerazione.

Il libro: Frank Brennand, Churchill. Un leader per l’ora più buia, Fede & Cultura, Verona, 2021, 245 pagine, 20 Euro.

Esiste una tradizione gotica nella letteratura italiana del XIX secolo? Nel suo breve saggio Francesca Saggini affronta questo argomento mostrando la presenza di strutture e motivi gotici ricorrenti in numerosi romanzi italiani, da “I promessi sposi” di Alessandro Manzoni a “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi, fino ad arrivare alle derive irrazionali di un Fogazzaro. Il saggio include inoltre una disamina del tutto inedita sui vampiri italiani dell’Ottocento.

Il libro: Francesca Saggini, Sole nero. Il Gotico meridiano dell’Ottocento italiano, La Vela, Lucca, 2020, pagine 100, Euro 12.

Il libretto di Alexis Carrel è il testamento spirituale di un grande uomo di scienza – premio Nobel per la medicina nel 1912 – che, dopo essersi tormentato per molti anni in gioventù, perdendo e quindi riconquistando parzialmente la Fede, è stato letteralmente investito dalla potenza della Grazia divina. Testimone di vari miracoli accaduti a Lourdes, Carrel è diventato in seguito un difensore dello spirito religioso dell’uomo di contro al pericolo costituito dalla “civiltà delle macchine”, ovvero da una modernità orizzontale, meschina e priva di ogni valore. “La preghiera”, con una prefazione di Franco Cardini, non è solo, come da titolo, una riflessione sulla forza dell’orazione, ma anche una testimonianza della profonda spiritualità cristiana del medico francese.

Il libro: Alexis Carrel, La preghiera, La Vela, Lucca, 2020, pagine 60, Euro 10.