Allorché i dodici Apostoli, dopo aver ricevuto per mezzo dello Spirito Santo il dono di parlare tutte le lingue, ebbero intrapreso l’evangelizzazione del mondo nelle diverse parti della terra loro toccate, il beatissimo Pietro, principe dell’ordine apostolico fu destinato alla capitale dell’impero Romano, affinché la luce della verità, rivelata per la salvezza di tutte le nazioni, da essa, come dal capo, si spandesse più efficacemente in tutto il corpo del mondo. Infatti qual nazione non aveva allora dei rappresentanti in questa città? o quali popoli potevano ignorare ciò che Roma aveva appreso?
Qui dovevano essere conculcate le opinioni della filosofia, qui dovevano essere dissipate le vanità della sapienza terrena, qui doveva essere confuso il culto dei demoni, qui distrutta l’empietà del sacrilego paganesimo, qui dove la superstizione aveva radunato con somma diligenza tutto ciò che i vari errori avevano inventato in qualsiasi luogo. E dunque a questa città che tu, o beatissimo Apostolo Pietro, non temi di venire, e, mentre l’Apostolo Paolo, il compagno della tua gloria, è ancora occupato a fondare altre chiese, tu t’inoltri in questa selva di bestie feroci, in quest’oceano profondo e turbolentissimo con più coraggio di quando camminavi sul mare.
Tu avevi già istruito i popoli della circoncisione che avevano creduto (alla tua parola): già avevi fondato la chiesa d’Antiochia, dove cominciò a manifestarsi il nome sì degno di cristiano: già avevi riempito della predicazione delle leggi evangeliche il Ponto, la Galazia, la Cappadocia, l’Asia e la Bitinia; quando, non dubitando del successo dell’opera tua, né ignaro della durata della tua vita, inalberavi sui baluardi di Roma il trofeo della croce di Cristo, qua dove ti erano preparati, per divina preordinazione, e l’onore del potere e la gloria della passione.

Dal Sermone 1 sui Ss. Apostoli Pietro e Paolo


I santi Pietro e Paolo, veri fondatori di Roma. Un sermone di San Leone Magno

In preghiera alla Confessione di San Pietro

Le Catene di San Pietro fra storia, devozione e arte

Sulle orme della Guarducci alla scoperta della data del martirio di san Pietro

Preghiera del S.P. Benedetto XV all’Apostolo San Pietro, primo Papa.

La devozione ai santi Pietro e Paolo



Seguite Radio Spada su:


Immagine: Consegna delle chiavi, Arazzi Barberini, XVII sec. (fonte wikimedia.org)