Volentieri presentiamo ai lettori “L’incenDiario. Cronache della dissoluzione”, il nuovo libro di Martino Mora.


Un diario condotto «sulla base di princìpi superiori alla mera cronaca», ovvero un diario che non si occupa principalmente di Covid, tantomeno sotto l’aspetto medico, «ma della crisi di un’epoca, di cui l’emergenza sanitaria è stata senza dubbio una grande cartina di tornasole, che ha reso ancora più evidente la spaventosa crisi di civiltà nella quale stiamo vivendo. Una cartina di tornasole che ha rivelato, per chi ancora non lo avesse intuito, il senso del gigantesco teatro politico e mediatico nel quale viviamo, e chi ne tira le fila, nonché quali falsi principi dirigano una civiltà per molti versi più agonizzante degli stessi malati in terapia intensiva.

Perché in fondo tutta l’epoca nella quale viviamo è segnata, oltre che dalle funeste passioni di cui si nutre, dalla dimenticanza dei veri princìpi. 

La libertà “dirittista” di individui considerati come atomi uguali non può che sfociare in un’anarchia controllata, sistemica, che a ben vedere può prontamente ribaltarsi, all’occorrenza, in una sorta di dittatura degli esperti (oggi della salute fisica, domani chissà), sostenuti dall’immenso potere della ricchezza privata transnazionale (i mercati finanziari). 

I poteri pubblici nazionali e transnazionali divengono i tutori arcigni e inflessibili della nuda vita, dell’autoconservazione di una massa terrorizzata dalla malattia e dalla morte. Così la massa suggestionata si trasforma in materia pura, manipolabile a piacimento dal potere mediatico, politico e soprattutto finanziario» (Martino Mora)

>>> L’incenDiario. Cronache della dissoluzione” <<<


Ordinabile anche tramite Whatsapp (3662949035) o Telegram (@edizioniRS) o email (edizioniradiospada@gmail.com)


Seguite Radio Spada su