Le nostre Edizioni sono felici di annunciare l’uscita di questo volume – necessario per chiarire punti tanto fondamentali quanto dimenticati della Dottrina Cattolica e per fugare errori disastrosi e frequenti nella prassi politica. Volentieri lo presentiamo con la Nota Editoriale d’apertura:


Nota delle Edizioni Radio Spada

Ratione peccati: la necessità del magistero politico dei Papi   

È con animo lieto e legittima soddisfazione che le Edizioni Radio Spada danno alla luce questa ricca silloge, questo Thesaurus del magistero politico che la Cattedra Petrina, posta sul punto più alto e inaccessibile del Colle vaticano, ha donato ai popoli cristiani come faro, come luce che guida nella notte, come messa in guardia contro i fatali e pestilenziali errori di ogni tempo e come direttiva per formare i cattolici nel loro agire politico.

In questi terribili decenni di confusione, tradimento e resa, si è certamente diffuso tra molti cattolici tradizionalisti, refrattari e resistenti, un fortissimo (e a suo modo motivato) sentimento di sfiducia, ripugnanza, disgusto e, nella migliore delle ipotesi, cautela nei confronti del “magistero petrino”.

Beninteso: la “Roma” occupata dal neomodernismo ha sparso errori a piene mani, contribuito da protagonista al disfacimento del mondo contemporaneo, mescolato grandi errori, colossali falsità e brandelli di verità come un mitridatico veleno, somministrato ogni giorno, discorso dopo discorso, “enciclica” dopo “enciclica”, “Angelus” dopo “Angelus”.

Ai popoli, già febbricitanti per le tante tossine assunte quotidianamente da ogni dove, si elargiva un “farmaco” che ondeggiava tra l’acqua dolcificata e i veleni corrosivi. Un preparato che distruggeva a poco a poco le difese immunitarie, ampiamente fiaccate, dell’organismo sociale.

Era comprensibile, anzi diremmo auspicabile, che questo “magistero” venisse rigettato ma questo rifiuto, maturato in una fase caotica, anomica e di grande agitazione, non poteva che mescolarsi con riprese di vecchi errori, incertezze, fughe in avanti e all’indietro, relativismi improvvidi e assolutizzazioni non completamente certe. Al rigetto del “magistero politico papale” dell’epoca postconciliare si potevano accompagnare pericolosi rigurgiti di laicismo, potenti riverberi degli antichi e moderni cesarismi, teologie politiche fai-da-te, clownismi e buffonerie da baciarosari a tradimento. Insomma, si sente dire, cosa vogliono questi preti (modernisti)? La politica deve essere autonoma o perlomeno gestita da laici, più o meno preparati e formati (e, assai più spesso, squinternati burattini in balìa delle onde).

Invece il vero magistero politico papale degli anni – talvolta felicissimi, più spesso felici – del preconcilio sta lì a dimostrare che la legge è posta essenzialmente per l’iniquo e che il Papato romano è dovuto più volte intervenire per marchiare a fuoco tutti gli errori esiziali delle moderne rivoluzioni e delle fraudolente ideologie che ci hanno portato all’attuale stato di aberrazione.

Radio Spada si è occupata sempre ed in vari modi di questi perniciosi errori, gemmati dal crollo della società medievale e via via diffusi, mutati e radicalizzati. Il lettore incontrerà certamente in questo libro una ricca messe di coordinate per costruire una sana ortoprassi politica, per tentare la sorte del Cattolicesimo integrale in questo universale marasma. Ovviamente, in un volume di circa 300 pagine, si troverà molto ma non tutto, il fondamentale individuato nella parte ma non l’interezza. Il lavoro che segue è un mosaico di ampi estratti e citazioni mirate, con una divisione per macro-argomenti, ciascuno introdotto da una breve nota che contestualizza le dichiarazioni dei Papi in questione (Leone XIII, Pio X, Benedetto XV, Pio XI, Pio XII). Si otterrà così una mappa – larga e approfondita, ma non dispersiva – da cui trarre precise informazioni per scansare sentieri senza uscita e recuperare la via maestra che porta alla meta.

Saremmo però ingannevoli se terminassimo qui il nostro discorso: questo testo è anche un manifesto di sconfitte, di avvertimenti inascoltati, di anatemi disprezzati e anestetizzati, di Sillabi trattati alla stregua di libri dei sogni e di “rispettabili e autorevoli” opinioni.

Roma ha parlato, l’aureo Labbro del Vicario di Cristo ha ordinato, l’Oracolo vaticano ha arricchito la società coi suoi preziosi e fruttiferi detti ed il mondo non li ha accolti: nella migliore delle

ipotesi ha dato loro un ossequio formale e ipocrita, nella peggiore ne ha impugnato la fonte e la divina autorevolezza e infallibilità. E come spesso accade, i doni tanto vilipesi e lordati, tanto misconosciuti e manomessi, ad un certo punto si sono interrotti.

Per far politica certamente la ricchezza del magistero petrino è più che bastevole ma manca, anzi MANCA – in un vuoto glaciale – quella paterna voce che ogni giorno di questa maledettissima epoca ci indichi la strada, bollando col fuoco eterno e il sanguinante staffile i sempre nuovi errori che nascono come polloni velenosi, come bubboni pestiferi ogni ora, da ogni angolo del mondo reale e virtuale.

Questo libro quindi è felice nella sua perfezione, nel suo richiamarsi alla societas perfecta ma non ignora le tenebre degli uomini falsi, bugiardi e insordescenti nel peccato che di epoca in epoca, di non serviam in non serviam, hanno prodotto gli odierni naufragi.

Non ignora nemmeno il grande abisso di nulla e di incertezza che si è spalancato nell’arce vaticana: certamente però ove l’ordine e la pienezza d’Autorità vi venisse restaurato, persino questo piccolo pegno librario di fedeltà potrà essere utile a riannodare faticosamente i fili di quell’arazzo di Verità che mani insipienti e prezzolate, violente e distruttive, deicide e assassine, hanno contribuito a lacerare.


>>> Magistero Politico – Insegnamenti papali sulla politica per l’instaurazione di un ordine cristiano <<<

Per ordinare al di fuori dell’ecommerce, contattare RS tramite Whatsapp (3662949035) o Telegram (@edizioniRS) o email (edizioniradiospada@gmail.com). Per gli acquirenti internazionali: vi invitiamo a sentirci via email o Whatsapp per trovare un’offerta personalizzata.

Modalità di pagamento: il bonifico bancario va intestato a: ASSOCIAZIONE EDIZIONI RADIO SPADA; Codice IBAN: IT90J0538751150000042541681; Istituto: Banca BPER. Le carte di credito accettate sono tutte quelle valide sul circuito PayPal. Per chi paga a mezzo PayPal l’importo andrà versato avvalendosi dell’apposito riquadro “pagamenti e donazioni” presente in alto a sinistra nel nostro ecommerce www.edizioniradiospada.comSpese di spedizione: piego semplice 2 €, tracciabile (piego libri raccomandato) 5 €, corriere privato 9 €, servizio di contrassegno (ossia di pagamento alla consegna) 12 €.