Seguendo l’invito di Pio XI “Ite ad Thomam” (Andate da Tommaso), con piacere riprendiamo e presentiamo ai Lettori il programma del Seminario permanente di studio dei testi di San Tommaso d’Aquino (a.a. 2022-2023) tenuto dalla Società Internazionale Tommaso d’Aquino – Sezione Sardegna secondo i tempi e i luoghi indicati nella locandina.
L’inaugurazione dell’anno accademico avverrà il 12 ottobre 2022 alle ore 17 presso i locali della Parrocchia di San Gavino Martire in Bancali (Sassari) con due conferenze sulla vocazione della donna secondo la natura e la grazia tenute dalla dottoressa Virginia Coda Nunziante e dalla professoressa Chiara Dolce, direttrice della sezione sarda della SITA.
Quest’anno le lezioni sassaresi si terranno presso i locali dell’antico convento dei Serviti, dove si formò il gran teologo sardo padre Bonfiglio Mura, “murus Ecclesiae” secondo la definizione del grande suo amico Pio IX.

La “Società Internazionale Tommaso d’Aquino” è una associazione culturale autonoma, di carattere internazionale e durata illimitata, a norma del vigente diritto italiano. Promuove la diffusione del pensiero di Tommaso d’Aquino attraverso tre principali attività:

  • lo studio profondo e aggiornato dell’opera dell’Aquinate mediante un seminario di studio permanente;
  • l’organizzazione di conferenze, giornate di studio, congressi annuali, gruppi di ricerca per trattare problemi di antropologia e scienze dell’uomo e della natura, anche a livello interdisciplinare (bioetica, arte, pedagogia, diritto, ecc.) sulla base della filosofia tomista, quindi la pubblicazione di scritti in armonia con le sue finalità;
  • la collaborazione con altri centri che favoriscano la ricerca del pensiero tomista e il suo confronto con la cultura contemporanea.

La SITA è aperta a tutti coloro che aderiscono alla sua natura e finalità. La frequenza delle sue attività è libera.
Nello specifico, la sezione sarda si impegna a sottolineare, con le sue attività e proposte, il rapporto tra la bellezza e la verità, educando alla riflessione estetica oltre che logica e morale, specialmente con la promozione di iniziative artistico-musicali.