Notarella volante, ovvero alcune evidenze riguardanti una serie di provocazioni aggressive ricevute da Radio Spada in questi giorni. Non ci interessa troppo polemizzare con i singoli, quindi stiamo ai fatti.

1. Radio Spada è contro il “bergoglismo” fin dal primo giorno. Altri – comprensibile, per carità – sono arrivati solo recentemente. Il motivo è semplice: Radio Spada non sta contro un uomo ma contro il modernismo, che precede Francesco. Non ci interessa infierire sul singolo, odiarlo, deriderlo. Ci interessano le idee guaste che hanno portato al presente. E che porteranno al futuro.

2. Il libro Parole chiare sulla Chiesa – curato da un sacerdote che non campa con l’8×1000, che non “vive in parrocchia”, che non è mantenuto da casse vaticane e che è stato ordinato nel seminario fondato da Mons. Lefebvre – andando al nocciolo delle questioni con argomentazioni ricche di fonti, sta facendo crollare parecchi schemi precostituiti. Non meno efficace il colpo assestato dal volume Golpe nella Chiesa che, con oltre 400 note a piè di pagina, leva la maschera agli attori della farsa neomodernista. Il nervosismo in giro è percepibile, ma questo non giustifica certi atteggiamenti.

3. Ovviamente nessuno ha confutato la sostanza dei libri appena citati. Solo chiacchiere, e pure sgangherate. Magari urlate, ripetute come mantra ma caratterizzate da consistenza vicina allo zero.

4. Alcune di queste peraltro dimostrano una mancanza di conoscenza minimale circa la dottrina cristiana e la storia recente della Chiesa.

5. Oggi i migliori alleati (involontari) del bergoglismo, e del neomodernismo in generale, sono i fautori di teorie campate per aria, improbabili profeti che – tra locuzioni alla “Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio” e logorrea da annegamento – affastellano errori, sviano dalle questioni reali, confondono e portano le persone su binari morti.

6. Radio Spada, grazie al Cielo, ha decine di migliaia di persone che la seguono sui social: a queste in primis e a tutte le altre in secundis si rivolge. Tranquillizziamo su un punto: non raccoglieremo provocazioni, non ci faremo tirare nel chiasso, dove emerge solo chi produce più caos. Continueremo sereni, combattendo più l’errore che l’errante.

Sipario.


Seguite Radio Spada:


Foto: © gloria.tv, CC BY-ND#newsLensakguya