La rivoluzione d’Arabia, tra arresti e fughe di capitali

La rivoluzione d’Arabia, tra arresti e fughe di capitali

  di Francesca Caferri   Una città futuristica (Neom) da costruire da zero per un valore complessivo di 500 miliardi di dollari. Un fondo di investimento sovrano, il Pif, destinato a raddoppiare il valore dei suoi asset fino a 400 miliardi di dollari entro il 2020 per arrivare a duemila miliardi di dollari nel 2030. […]

Borsa, ecco perché la bolla a Wall Street (finora) non è scoppiata

Borsa, ecco perché la bolla a Wall Street (finora) non è scoppiata

Articolo apparso il 26 luglio 2016 su Il Sole 24 Ore. Ma perché proporlo oltre tre mesi dopo? Due ragioni: dice cose giuste e il “finora” messo tra parentesi nel titolo sembra esser ormai molto sottile. Sottolineature e grassettature nostre [RS]   di Vittorio Carlini   Wall Street, nelle ultime sedute, ha un po’ rallentato. […]

Crollo Borse. Perché Deutsche Bank vacilla? E che succederà ora?

Crollo Borse. Perché Deutsche Bank vacilla? E che succederà ora?

Aggiungendo alcune nostre spiegazioni e considerazioni su una materia non a tutti comprensibile, riportiamo il breve testo de La Stampa Economia sul crollo del titolo DB di questa mattina, con il conseguente affondamento dei titoli bancari italiani. In rosso le noste note [RS]. Deutsche Bank affonda in Borsa e trascina con sé il settore bancario […]

Perché salgono le chance di Brexit, ma non è il mercato inglese ad essere sotto attacco

Perché salgono le chance di Brexit, ma non è il mercato inglese ad essere sotto attacco

di Vito Lops Un anno fa sui mercati finanziari andava in scena l’ipotesi Grexit. Il referendum con cui Tsipras sfidava l’austerità europea alimentò uno scenario di fuoriuscita della Grecia dall’area euro. Gli investitori non la presero bene. Si innescò il meccanismo di fuga verso la qualità (flight to quality) che prevede uno spostamento dei capitali […]