Schönborn: “non bisogna guardare alla camera da letto delle famiglie, ma al soggiorno”, “il catechismo di Trento ha retto 400 anni, non so quanto reggerà quello di ora”

Schönborn: “non bisogna guardare alla camera da letto delle famiglie, ma al soggiorno”, “il catechismo di Trento ha retto 400 anni, non so quanto reggerà quello di ora”

  Se queste sono le aperture, abbiamo freddo: chiudete! [RS] “Anche nelle famiglie accade che il padre e la madre siano uno più preoccupato dell’altro: magari la mamma dice ‘è troppo pericoloso’ e il papà esorta: ‘non abbiate paura’”. Il cardinale di Vienna Christopher Schönborn descrive così “le tensioni che esistono nel Sinodo” in merito ai temi […]

Il Sinodo delle bucce di banana

Il Sinodo delle bucce di banana

  La buona fede si presume, e non è soltanto un principio giuridico questo. Pensiamo quindi che la valanga di titoli di giornali ed agenzie che in questi giorni attestano “rivoluzioni”, “tsunami”, “aperture” varie & eventuali della Chiesa cattolica a questo o a quest’altro peccato mortale siano frutto di scarsa comprensione da parte degli articolisti […]

[DOSSIER] Radio Spada & #synod14

[DOSSIER] Radio Spada & #synod14

  Paul-André Durocher, Arcivescovo canadese di Gatineau (Québec), ha dichiarato al National Catholic Reporter (NCR) che a differenza del passato, quando teologi e vescovi deducevano la teologia da nozioni generali e talora idealizzate di Dio e dell’umanità, i prelati che prendono parte al Sinodo stanno impiegando il ragionamento induttivo per esaminare la teologia calata nella […]

Tettamanzi: Comunione ai divorziati, perché no? A 3 condizioni.

Tettamanzi: Comunione ai divorziati, perché no? A 3 condizioni.

  Dal sito del Corriere della Sera: Per quanto riguarda la concessione del sacramento a chi ha sciolto il matrimonio per contrarne un altro il cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo emerito di Milano, propone tre condizioni: «Se dei sacramenti si assume, secondo l’insegnamento costante della Chiesa, il significato di segni della misericordia di Dio; se si […]

Padre Lombardi su S. Pio X: sul suo esempio potremmo riammettere i divorziati “risposati” all’Eucaristia

Padre Lombardi su S. Pio X: sul suo esempio potremmo riammettere i divorziati “risposati” all’Eucaristia

  Il consueto briefing di Padre Lombardi con i giornalisti è accuratamente documentato da Radio Vaticana (qui). Segnaliamo, in particolare, una sua osservazione in merito a San Pio X, che risulta – con rispetto parlando – alquanto agghiacciante per l’accostamento che compie: “È quella che faceva rilevare ciò che aveva fatto San Pio X al […]

Dico-e-non-dico: equilibrismi dal Sinodo sul tema dei Sacramenti ai divorziati “risposati”

Dico-e-non-dico: equilibrismi dal Sinodo sul tema dei Sacramenti ai divorziati “risposati”

  Il buon modernista ad una pagina nega e all’altra afferma, riuscendo a far stare insieme “botte piena” e “moglie ubriaca”. Eccone, purtroppo, un esempio. [RS]   Sinodo. Sulla questione della Comunione ai divorziati risposati si sono formate “due linee”, ufficialmente riconosciute, frutto di 85 interventi tra mercoledì pomeriggio e giovedì mattina. Hanno preso la parola tutti […]

Sinodite acuta

Sinodite acuta

di Pietro Ferrari Da mesi assistiamo ad una lunga e logorante attesa: il Sinodo d’Ottobre. Il mese non è dei migliori per i conservatori, essendo evocatore di miti e rivoluzioni molto poco ‘cattoliche’. Ormai il mondo cattolico è attraversato da una sorta di ‘sinodite’, un’ansia verso l’evento che potrebbe segnare il Passaggio delle Colonne d’Ercole, […]

La Chiesa del Sinodo: Sposa immacolata di Cristo o prostituta del mondo?

La Chiesa del Sinodo: Sposa immacolata di Cristo o prostituta del mondo?

  di Gianluca Di Pietro É stato resa pubblico il documento preparatorio “Instrumentum Laboris” dell’ormai prossimo Sinodo dei Vescovi sulla famiglia, il Sinodo -non neghiamolo!- della Comunione ai Divorziati Risposati. Ebbene si, voglio cadere deliberatamente nella casistica e, a quanto pare, non sono l’unico: i media e gli stessi prelati sono in balìa di essa. […]

Divorziati “risposati”, gli studiosi rimbeccano Kasper

Divorziati “risposati”, gli studiosi rimbeccano Kasper

  A seguito dell’apertura – sedicente pastorale – verso i divorziati “risposati” proposta dal cardinale Walter Kasper al concistoro del 20 febbraio 2014 in preparazione al sinodo sulla famiglia che deve tenersi il prossimo ottobre, molte riviste accademiche hanno pubblicato studi che sostengono la dottrina della Chiesa e rigettano gli argomenti del cardinal Kasper. Nella rivista […]

Curie e affini. TG Treviso non esita: “Diocesi apre a divorziati NEL SEGNO di Pio X”

Curie e affini. TG Treviso non esita: “Diocesi apre a divorziati NEL SEGNO di Pio X”

Ne avevamo già parlato ieri: “Rivoluzione Bergoglio”. Anniversario della morte di S. Pio X, Curia apre a divorziati e coppie di fatto. Era immaginabile, non ci voleva molto. Ci sono momenti in cui l’ambiguità è chiarissima e il super-relativista “politeismo dei valori” trionfa. Questa, ci si arrampichi liberamente sugli specchi, non è “solo” una preghiera, […]

“Rivoluzione Bergoglio”. Anniversario della morte di S. Pio X, Curia apre a divorziati e coppie di fatto

“Rivoluzione Bergoglio”. Anniversario della morte di S. Pio X, Curia apre a divorziati e coppie di fatto

  La scelta della data non sembra casuale: quasi a far maggiore affronto al fiero persecutore del Modernismo. Dal quotidiano online “La tribuna di Treviso”:   Nel giorno del centenario della morte di San Pio X – morto nella notte del 20 agosto 1914 – la Chiesa trevigiana apre per la prima volta le braccia a […]

Danilo Quinto per RadioSpada – Quando il Papa rende inautentica la sua persona e la sua missione

Danilo Quinto per RadioSpada – Quando il Papa rende inautentica la sua persona e la sua missione

  di Danilo Quinto   Racconta San Marco nel suo Vangelo (Mc 8,27-35) che quando Gesù cominciò a insegnare «apertamente» ai Suoi discepoli che «doveva molto soffrire, ed essere rimproverato dagli anziani, dai sommi sacerdoti e dagli scribi, poi venire ucciso e, dopo tre giorni, risuscitare», Pietro «lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo». […]