La conversione di Edith Sitwell: avanguardia e tradizione di una poetessa “papista”

La conversione di Edith Sitwell: avanguardia e tradizione di una poetessa “papista”

di Luca Fumagalli Nella letteratura cattolica britannica del Novecento si assiste a uno strano fenomeno, assolutamente peculiare, quello cioè di autori d’avanguardia, incorreggibili iconoclasti, capaci tuttavia di rivelare con eccezionale vigore la forza della tradizione, vergando pagine pregne di sensazioni contrastanti che si risolvono in un affascinante quanto insolito “dinamismo della Verità” (la definizione è […]

Martin D’Arcy: la storia del gesuita inglese più famoso del Novecento

Martin D’Arcy: la storia del gesuita inglese più famoso del Novecento

di Luca Fumagalli Martin D’Arcy fu forse il gesuita più importante nella storia del cattolicesimo britannico del XX secolo. Più di altri illustri confratelli quali Bernard Vaughan, Charles Plater e Cyril Martindale, si dimostrò capace, grazie al carisma e al fine intelletto, di trascendere i limiti della vita clericale per lasciare un segno nel più […]

Muriel Spark e il romanzo cattolico postmoderno

Muriel Spark e il romanzo cattolico postmoderno

di Luca Fumagalli Durante un’intervista televisiva, il 2 giugno del 1961, Muriel Spark ebbe modo di parlare a Malcolm Muggeridge del suo ingresso nella Chiesa di Roma, avvenuto solo sette anni prima: «Il motivo per cui sono diventata cattolica è perché mi veniva mostrata la mia vera natura. […] Non fui capace di lavorare e […]

Il santo che voleva essere peccatore: il cattolicesimo ambiguo di Graham Greene

Il santo che voleva essere peccatore: il cattolicesimo ambiguo di Graham Greene

di Luca Fumagalli Graham Greene (1904-1991), uno dei nomi più noti della letteratura “papista” inglese del secondo Novecento, è una figura d’indiscutibile fascino, enigmatica e complessa, che incarna alla perfezione quel tipo d’intellettuale tormentato che dal Concilio Vaticano II in poi è diventato così tristemente comune nel panorama culturale cattolico. Greene, che tra l’altro mancò […]

G. K. Chesterton e il fascismo

G. K. Chesterton e il fascismo

di Luca Fumagalli Come tutti gli uomini di genio, G. K. Chesterton (1874-1936) sfugge a facili interpretazioni di parte. Il suo pensiero è troppo complesso e la sua produzione così poliedrica che è impossibile collocarlo all’interno di categorie troppo rigide. Nonostante ciò, lo scrittore inglese è stato più volte vittima di dicerie tendenziose come, ad […]

L’eccentrico monsignore e l’aristocratico snob: quanto di Robert Hugh Benson vi è nell’opera di Evelyn Waugh

L’eccentrico monsignore e l’aristocratico snob: quanto di Robert Hugh Benson vi è nell’opera di Evelyn Waugh

di Luca Fumagalli Oltre ad essere due dei nomi più importanti del catholic literary revival in Gran Bretagna, monsignor Robert Hugh Benson (1871-1914) – autore del celebre Il padrone del mondo – ed Evelyn Waugh (1903-1966) sembrano avere poco o nulla in comune. Del resto appartengono a due periodi molto diversi: mentre il primo era […]

Tutti gli uomini del monsignore: gli ammiratori illustri di R. H. Benson

Tutti gli uomini del monsignore: gli ammiratori illustri di R. H. Benson

di Luca Fumagalli Robert Hugh Benson (1871-1914) è una delle figure più rappresentative di quel revival culturale cattolico che ebbe luogo nell’Inghilterra di inizio Novecento. Infatti, furono pochi gli autori che, al pari del monsignore – figlio dell’anglicano arcivescovo di Canterbury e perciò uno dei convertiti più illustri del suo tempo –, seppero efficacemente piegare […]

[EVELYN WAUGH: LETTERE SUL CONCILIO] Una Chiesa immutata in un mondo in rovina: l’ultima messa in latino di Evelyn Waugh

[EVELYN WAUGH: LETTERE SUL CONCILIO] Una Chiesa immutata in un mondo in rovina: l’ultima messa in latino di Evelyn Waugh

di Luca Fumagalli Nona e ultima puntata. Per chi si fosse perso le altre puntate della rubrica basta digitare “Evelyn Waugh concilio” sul motore di ricerca del sito di Radio Spada. Nel 1966 Evelyn Waugh sentiva che la fine era ormai vicina. Tutto quello in cui lo scrittore aveva sempre creduto era stato spazzato via […]

Sacralizzare il mondo o secolarizzare la Chiesa? Gli intellettuali britannici che si opposero al Concilio Vaticano II e alla “nuova messa” di Paolo VI

Sacralizzare il mondo o secolarizzare la Chiesa? Gli intellettuali britannici che si opposero al Concilio Vaticano II e alla “nuova messa” di Paolo VI

di Luca Fumagalli Durante gli anni Cinquanta e Sessanta, in Gran Bretagna molti degli intellettuali cattolici più noti si opposero alle riforme, liturgiche e non, promosse in seno alla Chiesa, le stesse riforme che avrebbero trovato la loro legittimazione finale nel Concilio Vaticano II. Mons. Ronald Knox, scomparso nel 1957, non ebbe modo di assistere […]

[EVELYN WAUGH: LETTERE SUL CONCILIO] «La Chiesa è sopravvissuta a molti periodi oscuri. È una sfortuna per noi vivere in uno di questi».

[EVELYN WAUGH: LETTERE SUL CONCILIO] «La Chiesa è sopravvissuta a molti periodi oscuri. È una sfortuna per noi vivere in uno di questi».

di Luca Fumagalli Ottava puntata. Per chi si fosse perso le altre puntate della rubrica basta digitare “Evelyn Waugh concilio” sul motore di ricerca del sito di Radio Spada. Tra l’agosto e il settembre del 1965 Evelyn Waugh scrisse ben tre lettere all’editore del «The Tablet». Il tema era il solito: il Concilio Vaticano II […]

[EVELYN WAUGH: LETTERE SUL CONCILIO] La nuova messa? Una tentazione contro la Fede

[EVELYN WAUGH: LETTERE SUL CONCILIO] La nuova messa? Una tentazione contro la Fede

di Luca Fumagalli Settima puntata. Per chi si fosse perso le altre puntate della rubrica basta digitare “Evelyn Waugh concilio” sul motore di ricerca del sito di Radio Spada. «Trovo che la nuova liturgia sia una tentazione contro la fede, la speranza e la carità, ma, a Dio piacendo, non sarò mai un apostata». Così […]

[EVELYN WAUGH: LETTERE SUL CONCILIO] «Stanno distruggendo tutto quello che vi è di attraente nella mia Chiesa»

[EVELYN WAUGH: LETTERE SUL CONCILIO] «Stanno distruggendo tutto quello che vi è di attraente nella mia Chiesa»

di Luca Fumagalli «Il Concilio Vaticano II sta gravando sul mio spirito. Non ho dubbi che la verità infine prevarrà, ma sono state dette sciocchezze a non finire». Così scriveva Evelyn Waugh all’amica Lady Diana Cooper nell’autunno del 1964. Il Concilio era ormai agli sgoccioli e le folli proposte dei novatori erano state accettate acriticamente.Qualcuno […]