Benson, Chesterton, Waugh … Oscure profezie e futuri terribili nella narrativa cattolica

Benson, Chesterton, Waugh … Oscure profezie e futuri terribili nella narrativa cattolica

di Luca Fumagalli Una delle prime opere distopiche del ‘900, Il padrone del mondo (1907) del sacerdote inglese Robert Hugh Benson, rappresenta, per così dire, la punta dell’iceberg di un sottogenere poco conosciuto e sovente bistrattato dagli stessi studiosi, quello della cosiddetta “distopia cattolica”. Molti fedeli della Chiesa di Roma, soprattutto di cultura anglosassone, si […]

Anche la Evelyn Waugh Society parla di Radio Spada!

Anche la Evelyn Waugh Society parla di Radio Spada!

segnalazione a cura della Redazione La Evelyn Waugh Society, fondazione dedicata al grande scrittore britannico, artefice di capolavori della narrativa cattolica quali “Ritorno a Brideshead” ed “Elena”, ha segnalato sulla sua pagina web ufficiale un articolo del nostro Luca Fumagalli apparso il 19 novembre 2017 su Radio Spada. Jeffrey Manley firma un pezzo in cui viene […]

Tutte le strade portano a… Brideshead! Quando il cattolicesimo diventa una serie TV cult

Tutte le strade portano a… Brideshead! Quando il cattolicesimo diventa una serie TV cult

di Luca Fumagalli «L’opera della grazia divina su un gruppo di personaggi diversi ma intimamente connessi»: così, nella prefazione all’edizione del 1960, Evelyn Waugh definì il tema centrale di Ritorno a Brideshead (Brideshead Revisited). Tanta insistenza è da imputare al fatto che molti avevano scambiato il romanzo, pubblicato per la prima volta nel 1945, per […]

Orsacchiotti, rosari e macchie di vino: un breve viaggio tra i romanzi di Evelyn Waugh

Orsacchiotti, rosari e macchie di vino: un breve viaggio tra i romanzi di Evelyn Waugh

di Luca Fumagalli Evelyn Waugh (1903-1966) può essere a ragione considerato quasi una sorta di anti-Graham Greene. Quest’ultimo, infatti, complice la volontà polemica e il progressismo culturale, costituì un punto di svolta per la narrativa cattolica del XX secolo, portando il romanzo verso strade ancora inesplorate. Waugh, al contrario, rappresentò il culmine della tradizione; la […]

Chesterton e Waugh: ridere per non dimenticare

Chesterton e Waugh: ridere per non dimenticare

di Luca Fumagalli Apparentemente G. K. Chesterton ad Evelyn Waugh non hanno nulla in comune. Nati in epoche diverse, entrambi portavoce di una poetica personalissima che si sostanzia in uno stile inconfondibile, l’unico punto di contatto tra i due sembrerebbe essere la conversione al cattolicesimo. In realtà tra loro esiste un legame profondo, a partire […]