M. Blondet recensisce “Il declino del sacro” (M. Sambruna, ERS)

M. Blondet recensisce “Il declino del sacro” (M. Sambruna, ERS)

  Maurizio Blondet, che ringraziamo, regala a sorpresa ai suoi e ai nostri lettori la bella recensione, “incastonata” in un articolo, di una tra le ultimissime novità per i tipi delle nostre Edizioni: si tratta de Il declino del sacro. Rumore sociale, mass media e nichilismo, l’ottimo saggio di Marco Sambruna. Il link all’articolo completo […]

Il cristianesimo, la nascita della persona e l’abominio della sua distruzione

Il cristianesimo, la nascita della persona e l’abominio della sua distruzione

Brevi considerazioni sulla concezione dell’uomo nel cristianesimo e del valore della sua dignità. Vale la pena combattere contro l’orrore della “civiltà dei diritti” promossa dal politically correct? di Francesco Allegretti   La persona nella Sacra Scrittura Fin dall’antichità si impose nel mondo greco la concezione socratica di uomo, secondo cui l’uomo è la sua anima. […]

Il Belgio è il nostro destino. Se non ci battiamo

Il Belgio è il nostro destino. Se non ci battiamo

  di Martino Mora   La reazione dei belgi all’ attentato di Bruxelles? I gessetti colorati, come le femminucce alle scuole elementari. La reazione dei “cattolici” belgi dell’Università di Lovanio? Le note di Imagine suonate dalla campane, un inno dove si esalta un mondo senza frontiere e senza religione (cioè esattamente l’attuale Belgio, in definitiva)! […]

Capitalismo globale e sodomia obbligatoria

Capitalismo globale e sodomia obbligatoria

  di Martino Mora   La sinistra oggi si riconosce in uno stramiliardario viziato che ha comprato a peso d’oro l’utero di una donna indigente. Si tratta di  Elton John. Un tempo la sinistra stava con il popolo, o meglio accreditava questa tesi con l’appoggio alla lotta di classe proletaria, o con una serie di […]

Individuo, comunità e pazzi

Individuo, comunità e pazzi

    di Ulderico Nisticò   Prendo spunto da un orrendo fatto di cronaca. Il “copilota” tedesco che il mese scorso ha deliberatamente portato a morte centottanta persone era depresso, affetto da manie suicide, prossimo alla cecità, e scusate se non aveva la peste bubbonica del 1348. Un caso umano, certo, un caso pietoso, un […]