WCF Verona: un’occasione persa per un inchino al liberalismo

WCF Verona: un’occasione persa per un inchino al liberalismo

Sul PDF (Popolo della Famiglia) ci siamo più volte espressi, quando nacque, quando si cominciò a discutere di impostazione e programmi, quando ci si dovette confrontare con il concetto di “famiglia” da esso propugnato, e quando divenne chiaro che non sarebbe approdato a nulla: la riteniamo un’esperienza politica che parte con basi tarlate, rivelandosi pertanto […]

Simone Veil, l’assassinio presentabile

Simone Veil, l’assassinio presentabile

  di Giuseppe Brienza Come si è prodotto il “paradosso Veil” L’aula di Strasburgo ricorda l’ex ministro francese che ha legalizzato l’aborto con un film e un minuto di silenzio. Oggi i funerali di Stato a Parigi e, in tale circostanza, attesa è la decisione del presidente Macron sull’eventualità di seppellire la Veil nel “Panthéon […]

E. Frezza dal quotidiano La Croce: ‘Sputateci pure addosso, il 3 giugno ci saremo e sfileremo orgogliosi’

E. Frezza dal quotidiano La Croce: ‘Sputateci pure addosso, il 3 giugno ci saremo e sfileremo orgogliosi’

Con un articolo di rara potenza (ottimo contraltare alla rara pavidità di Famiglia Cristiana: ) Elisabetta Frezza lancia dalle colonne del quotidiano “La Croce” il suo invito alla Processione del 3 giugno. Ne riportiamo la felice conclusione [RS]: Sputateci pure addosso, predicatori del mondo nuovo: noi il 3 giugno ci saremo e sfileremo orgogliosi, perché […]

L’indignazione di Sodoma per la testimonianza di Silvana De Mari

L’indignazione di Sodoma per la testimonianza di Silvana De Mari

  Una certa distanza teologica probabilmente ci separa dalla dottoressa De Mari, ma non si può negare l’interesse e la forza delle sue affermazioni sulla natura perversa (e reversibile) del vizio impuro contro natura. Offriamo dunque ai nostri lettori le sue parole, corredate di un ampio commento. [RS]   di Cristiano Lugli   “Pubblicamente asserisce […]

‘Conservatori’ del ‘progresso’ per essere smentiti dai fatti: il caso Adinolfi

‘Conservatori’ del ‘progresso’ per essere smentiti dai fatti: il caso Adinolfi

Lo stiamo vedendo col Sinodo, lo avevamo visto con e dopo il Concilio: fare i “conservatori” in ambito rivoluzionario, significa somministrare palliativi e – probabilmente con buone intenzioni – rappresentare, rispetto alla tesi (ultrarivoluzionaria), l’antitesi (pseudotradizionale) necessaria al trionfo della sintesi (semplicemente rivoluzionaria), presto contraddetta da molto più numerose e agguerrite nuove antitesi (ultrarivoluzionarie). Parliamo del principio, vecchio come il […]