Martin D’Arcy: la storia del gesuita inglese più famoso del Novecento

Martin D’Arcy: la storia del gesuita inglese più famoso del Novecento

di Luca Fumagalli Martin D’Arcy fu forse il gesuita più importante nella storia del cattolicesimo britannico del XX secolo. Più di altri illustri confratelli quali Bernard Vaughan, Charles Plater e Cyril Martindale, si dimostrò capace, grazie al carisma e al fine intelletto, di trascendere i limiti della vita clericale per lasciare un segno nel più […]

Lacrime e sangue: la messa nel romanzo cattolico inglese d’inizio Novecento

Lacrime e sangue: la messa nel romanzo cattolico inglese d’inizio Novecento

di Luca Fumagalli La narrativa cattolica inglese, soprattutto quella d’inizio Novecento, riserva uno spazio importantissimo alla messa che non ha paragoni in nessun’altra letteratura europea (nemmeno in quella francese, se si eccettuano Huysmans e Claudel). A partire dai romanzi del cardinal Newman, la celebrazione eucaristica divenne un potente simbolo identitario, la rappresentazione di un popolo […]

Tutti gli uomini del monsignore: gli ammiratori illustri di R. H. Benson

Tutti gli uomini del monsignore: gli ammiratori illustri di R. H. Benson

di Luca Fumagalli Robert Hugh Benson (1871-1914) è una delle figure più rappresentative di quel revival culturale cattolico che ebbe luogo nell’Inghilterra di inizio Novecento. Infatti, furono pochi gli autori che, al pari del monsignore – figlio dell’anglicano arcivescovo di Canterbury e perciò uno dei convertiti più illustri del suo tempo –, seppero efficacemente piegare […]

Il sacrificio del sacerdote e il miracolo nel romanzo “mistico” inglese: appunti su un genere al limite dell’eterodossia

Il sacrificio del sacerdote e il miracolo nel romanzo “mistico” inglese: appunti su un genere al limite dell’eterodossia

di Luca Fumagalli Il filone “mistico”, accanto a quello apologetico e devozionale, ebbe una certa importanza nella moderna letteratura cattolica inglese. Nei romanzi di questo tipo l’esperienza ascetica viene tradotta in una narrativa singolarmente efficace – almeno nella maggior parte dei casi –, in cui le preghiere e le sofferenze del protagonista, sovente un sacerdote, […]

«La vita è sempre un miracolo»: gli ultimi giorni di Maurice Baring

«La vita è sempre un miracolo»: gli ultimi giorni di Maurice Baring

di Luca Fumagalli Al funerale di G. K. Chesterton erano presenti tutti – o quasi – i nomi più importanti della letteratura inglese, compresi i sodali di una vita come Hilaire Belloc e padre Vincent McNabb. Vi era però un assente illustre: Maurice Baring. La salute di quest’ultimo, sempre più compromessa dal morbo di Parkinson, […]

«L’unica azione della mia vita di cui non mi pentirò mai»: la conversione di Maurice Baring

«L’unica azione della mia vita di cui non mi pentirò mai»: la conversione di Maurice Baring

di Luca Fumagalli Quando l’artista James Gunn mostrò al pubblico il suo famoso dipinto, The Conversation Piece, che ritraeva G. K. Chesterton, Hilaire Belloc e Maurice Baring riuniti attorno a un tavolo, Chesterton, con la consueta autoironia, definì le tre figure: «Baring, over-bearing and past-bearing» (un arguto gioco di parole che può essere tradotto più […]

Hilaire Belloc: la lotta era il suo destino, e non l’amava…

Hilaire Belloc: la lotta era il suo destino, e non l’amava…

di Luca Fumagalli Se l’opera di Hilaire Belloc non fosse stata recentemente riesumata dall’editoria cattolica – con nuove edizioni e ristampe –, il suo nome sarebbe rimasto ancora per lungo tempo nascosto dietro l’ingombrante personalità di G. K. Chesterton, quello che fu il suo più grande amico e il sodale di tante battaglie. Eppure non […]

Didascalismo e romanzi “a tesi” nella letteratura cattolica inglese tra XIX e XX secolo: gli errori da evitare nell’apologetica

Didascalismo e romanzi “a tesi” nella letteratura cattolica inglese tra XIX e XX secolo: gli errori da evitare nell’apologetica

di Luca Fumagalli Nella letteratura inglese tra XIX e XX secolo la tendenza dominante presso gli scrittori cattolici fu quella didascalica, producendo una narrativa a volte al limite del banale. In tale contesto era dunque difficile fuggire da una visione manichea della realtà, intesa come contrapposizione tra buoni e cattivi, ugualmente privi di sfumature psicologiche. […]

La polemica anti-protestante degli scrittori cattolici britannici del primo Novecento

La polemica anti-protestante degli scrittori cattolici britannici del primo Novecento

di Luca Fumagalli «I cattolici inglesi sono protestanti che protestano contro il protestantesimo». La frase di D. H. Lawrence, al di là dell’azzeccato gioco di parole, contiene una buona dose di verità. Infatti i più importanti scrittori inglesi fedeli a Roma dimostrarono, in particolare nella prima metà del XX secolo, una vera e propria ossessione […]

«Se potessi credere in qualcosa, di certo crederei nella tua Chiesa»: la Fede, il Papa e l’autorità secondo tre scrittori cattolici inglesi del primo Novecento

«Se potessi credere in qualcosa, di certo crederei nella tua Chiesa»: la Fede, il Papa e l’autorità secondo tre scrittori cattolici inglesi del primo Novecento

di Luca Fumagalli In Inghilterra, tra il XIX e il XX secolo, coloro che abbandonarono l’anglicanesimo per convertirsi alla Chiesa di Roma furono attratti soprattutto dalla certezza dottrinale e teologica del cattolicesimo, garantita dalla figura del Papa. Il contrasto con la religione di stato, del resto, era evidente: nei secoli il protestantesimo aveva vissuto interminabili […]

Il bello del brutto: oggetti devozionali e arte sacra popolare nel moderno romanzo cattolico inglese

Il bello del brutto: oggetti devozionali e arte sacra popolare nel moderno romanzo cattolico inglese

di Luca Fumagalli Gli scrittori francesi che, tra XIX e XX secolo, riportarono in auge il romanzo cattolico, dal punto di vista artistico, per la maggior parte, erano inguaribili snob. Ai loro occhi, infatti, gli oggetti della devozione popolare parevano ridicoli, tant’è che Bloy, Huysmans, Baumann e molti altri stilarono pagine su pagine in cui […]