Iraq: le armi abbandonate dall’ISIS in fuga sono di origine statunitense

Iraq: le armi abbandonate dall’ISIS in fuga sono di origine statunitense

Da Difesaonline.it apprendiamo che l’attacco letale al convoglio di jihadisti in fuga del 29 giugno sarebbe stato messo in atto dall’aviazione irachena.  Non solo: “Il Joint Special Operation Command avrebbe dato via libera alle forze aree di Baghdad dopo il rifiuto delle forze della Coalizione di iniziare l’azione a causa dell’alto numero di civili mischiati […]

Radio Spada – info BREXIT n. 12: Meravigliosa Brexit

Radio Spada – info BREXIT n. 12: Meravigliosa Brexit

di Martino Mora Per tutti coloro che amano i popoli, la vittoria del Leave al referendum britannico sull’uscita dalla Ue rappresenta una grande gioia e  un’immensa speranza. Per coloro che servono il Nuovo Ordine Mondiale, invece, è forse l’inizio della fine. I popoli ci sono ancora, ed è questa la vera, grande notizia. L’omologazione tecnico-mercantile […]

Radio Spada – info BREXIT n. 11: Dissoluzione o restaurazione dell’Unione Europea?

Radio Spada – info BREXIT n. 11: Dissoluzione o restaurazione dell’Unione Europea?

  di Alexander Nevskij   A un giorno dall’annuncio dei risultati del referendum sull’uscita del Regno Unito, si ottengono indicazioni più precise sulla strategia con la quale verrà affrontata la situazione. Anche sotto questo profilo, la comparazione con gli avvenimenti legati alla dissoluzione dell’Unione Sovietica rivela molte analogie e alcune differenze: ciò, del resto, era […]

Radio Spada – info BREXIT n. 5: Referendum sull’indipendenza e dissoluzione dei regimi autoritari

Radio Spada – info BREXIT n. 5: Referendum sull’indipendenza e dissoluzione dei regimi autoritari

  di Alexander Nevskij     Il 9 febbraio 1991 quasi l’80% del corpo elettorale della Repubblica Socialista Sovietica di Lituania confermò con un referendum popolare la propria volontà di indipendenza dall’URSS, già dichiarata dal Parlamento Lituano circa un anno prima (11 marzo 1990) e prontamente rigettata come invalida dalle autorità sovietiche con conseguenti provvedimenti […]

Petrolio: dove va l’Arabia Saudita?

Petrolio: dove va l’Arabia Saudita?

  L’Arabia Saudita non ha ancora vinto la sua “battaglia del petrolio”, ma potrebbe perdere quella della propria stabilità interna. I problemi di Riad cominciarono esattamente nel momento in cui le nuove tecnologie consentivano di estrarre petrolio anche dallo scisto mentre, quasi contemporaneamente, Teheran decideva che era accettabile negoziare sinceramente la fine delle sanzioni internazionali […]

L’inutile grido dei figli della pubblica meretrice Europa

L’inutile grido dei figli della pubblica meretrice Europa

  di Cristiano e Davide Lugli   Che si possa parlare di un fallimento europeista a trecentosessanta gradi, è un dato di fatto che ormai non può più essere messo in dubbio. Persino l’uomo comune anestetizzato dall’illusione di una vita ordinaria, priva di valori e principii degni di tali definizioni, persino lui inizia a rendersi […]

I delitti britannici. Altro che Litvinenko.

I delitti britannici. Altro che Litvinenko.

Sebbene non ci riconosciamo nel sostegno “a prescindere” a Vladimir Putin, questo articolo è molto ricco di interessanti informazioni. Da leggere [RS]   di Maurizio Blondet     I telegiornali della sera ne parlano; è una grossa notizia:  “Probabilmente” l’ex agente del Kgb Alksandr Litvinenko, avvelenato nel 2006 con qualche goccia di polonio radioattivo nella […]

Washington ci manda il castigatore: ‘Mosca resta il nemico principale’

Washington ci manda il castigatore: ‘Mosca resta il nemico principale’

La vittoria del Front National? Lasciamo che ne parlino fino allo sfinimento i media, nel panico, per metà finto (lo spiego poi). Per ora una notizia è più urgente: “Adam Szubin, sottosegretario al Tesoro Usa per il Terrorismo e l’Intelligence Finanziaria viene in Italia, Germania e Regno Unito per discutere le sanzioni contro la Russia”. Nella […]

Padre Mourad racconta la sua prigionia. ‘Basta essere cristiani per venire uccisi’

Padre Mourad racconta la sua prigionia. ‘Basta essere cristiani per venire uccisi’

Il sacerdote è rimasto nelle mani dello Stato islamico per cinque mesi. «Ogni giorno mi dicevano: “Sei un infedele. Convertiti all’islam o ti taglieremo la testa”» Nessuno avrebbe il coraggio di definire 84 giorni di prigionia nelle celle dello Stato islamico come un «ritiro spirituale». Nessuno, tranne padre Jacques Mourad, che è rimasto nelle mani dei terroristi […]

[GRECIA] Tsipras si dimette, elezioni quasi certe a settembre

[GRECIA] Tsipras si dimette, elezioni quasi certe a settembre

      In un discorso in diretta tv alla nazione, il premier greco Alexis Tsipras ha annunciato le dimissioni rimettendo il mandato nelle mani del Presidente della Repubblica. Ai suoi occhi non si tratta dell’ammissione di una sconfitta: “Ho la coscienza a posto, in questi mesi ho combattuto per il mio popolo”, ha detto Tsipras, […]