Il rabbino che giustifica l’aborto. Alla PAV.

Il rabbino che giustifica l’aborto. Alla PAV.

  Già il fatto che un rabbino faccia parte della Pontificia Accademia per la Vita è francamente incomprensibile. Figuriamoci quando il medesimo giustifica, sulla base delle Scritture (quali?), l’aborto in caso di stupro, o di severe disabilità del nascituro. Traduzione, con adattamenti, dell’articolo inglese originale. [RS] Fishel Szlajen, in un articolo “prolife” pubblicato sul sito […]

Mondialismo e pace universale, ovvero il messianismo temporale della Sinagoga

Mondialismo e pace universale, ovvero il messianismo temporale della Sinagoga

di Padre Louis-Marie OP. Digitalizzazione a cura di CdP Ricciotti. Dalla pagina 22 alla 28. Dallo scritto: “Perché gli ebrei non credono in Gesù”, titolo originale “Pourquoi les juifs ne croient pas en Jésus”, apparso sulla rivista “Le Sel de la terre”, n° 59, Inverno 2006-2007, traduzione di un estratto (pagg. 4-46) a cura di Paolo Baroni, […]

Benigni ha conquistato i rabbini: ‘Si vede che ha studiato il Talmud’

Benigni ha conquistato i rabbini: ‘Si vede che ha studiato il Talmud’

di Davide Consonni “#Diecicomandamenti, ormai le cose serie si ascoltano solodai comici”: è sintetizzato in un tweet del rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni, il plauso quasi unanime che anche le comunità ebraiche italiane – e i rabbini in particolare – tributano a Roberto Benigni per il suo show televisivo sui Dieci Comandamenti. L’apprezzamento […]

Berlino: parte il progetto ‘House of One’. Chiesa ebraico-cristiana-musulmana

Berlino: parte il progetto ‘House of One’. Chiesa ebraico-cristiana-musulmana

Per ora è un progetto edilizio “protestante” – “ebraico progressista” – “islamico liberale”, un luogo di culto “ecumenico” nella zona trendy di Berlino. Ma pare che – data l’ampia enfasi mediatica – non si tratterà solo di un progetto. La struttura prevede tre spazi che si congiungono in una grande sala comune: Gli organizzatori (un rabbino, […]

Pigiami a righe, la trovata commerciale di Zara

Pigiami a righe, la trovata commerciale di Zara

Forse come antidoto alla stagnazione dei consumi, la catena di negozi Zara ha lanciato sul mercato equivoche magliette per bambini che richiamano visivamente le uniformi degli internati nei campi nazisti. Bene o male purché se ne parli: chi si lacera le vesti e chi dà sfogo all’antisemitismo. Noi preferiamo sdrammatizzare con l’ironia di Franciscus Pentagrammuli. […]