Newman poeta

Newman poeta

di Luca Fumagalli Se Lo sviluppo della dottrina cristiana, La grammatica dell’assenso, L’idea di università e gli altri volumi teologici del cardinale John Henry Newman (1801-1890) sono celeberrimi e continuano a essere tradotti e pubblicati in numerosi paesi, meno nota è la sua produzione letteraria che, oltre a due romanzi – Perdita e guadagno (1848) […]

L’ultimo dei giganti: la conversione del poeta Alfred Noyes

L’ultimo dei giganti: la conversione del poeta Alfred Noyes

di Luca Fumagalli Nato in una famiglia anglicana, Alfred Noyes (1880-1958), enfant prodige della poesia, non riuscì mai a completare gli studi ad Oxford perché un editore, impressionato dai suoi versi, lo portò con sé a Londra e gli offrì un succulento contratto editoriale. The Loom of Years (1902), la raccolta d’esordio, ricevette il plauso […]

Quel maledetto di Wyndham Lewis: l’arte, la rabbia, il nazismo

Quel maledetto di Wyndham Lewis: l’arte, la rabbia, il nazismo

di Luca Fumagalli Un quadro del pittore Augustus John ritrae Wyndham Lewis nel 1905, e il cospiratore è già fatto e finito, romanticamente minaccioso, nerissimo di vestiti e di capelli, accigliato e arrogante. È il frutto di una bohème che già a diciott’anni lo aveva visto in giro per l’Europa – Francia, Spagna, Germania, Olanda… […]

La conversione di Edith Sitwell: avanguardia e tradizione di una poetessa “papista”

La conversione di Edith Sitwell: avanguardia e tradizione di una poetessa “papista”

di Luca Fumagalli Nella letteratura cattolica britannica del Novecento si assiste a uno strano fenomeno, assolutamente peculiare, quello cioè di autori d’avanguardia, incorreggibili iconoclasti, capaci tuttavia di rivelare con eccezionale vigore la forza della tradizione, vergando pagine pregne di sensazioni contrastanti che si risolvono in un affascinante quanto insolito “dinamismo della Verità” (la definizione è […]

[GUELFISMO NERO] San Tommaso Becket, Vescovo e Martire “per la Legge di Dio sopra la legge dell’Uomo”

[GUELFISMO NERO] San Tommaso Becket, Vescovo e Martire “per la Legge di Dio sopra la legge dell’Uomo”

a cura di Giuliano Zoroddu Il 29 dicembre del 1170 il cervello di Thomas Becket imbrattava il pavimento del presbiterio di Canterbury. Episodio che tutti i cattolici ricordano. Ma non tutti amano ricordare per qual motivo gli sgherri dell’empio re Enrico trucidarono il Santo. Egli cadde per la difesa di quei privilegi ecclesiastici che avrebbe […]